Video Professionale

Marcello Dellepiane: “Grandi novità in controtendenza da MediaPower”

Marcello2Un approccio pratico e realistico all’industria dei media e della produzione di contenuti 

Il 2023 si apre con intriganti novità annunciate da una delle più importanti realtà nei comparti produzione, gestione e distribuzione contenuti broadcast, radio televisione, audiovisivi, multi piattaforma e “trasformazione digitale per le aziende” in Italia, ossia MediaPower.

Abbiamo incontrato Marcello Dellepiane CEO di quest’azienda che è molto nota, da oltre 30 anni, per una serie di competenze riconosciute nella progettazione e realizzazione di progetti e sistemi nei mercati appena citati e per la distribuzione di una serie di marchi – e altrettanti prodotti prestigiosi – che fanno da sfondo e da supporto alla trasformazione digitale.

 

Presspool: “Il mercato percepisce, da decenni, MediaPower come importante integratore di workflow digitali; sempre propositore di soluzioni ideali per il momento storico, con tratti spesso futuribili, in grado di segnare passaggi epocali per operatività e ingegnerizzazione. Ora però sembra di scorgere segnali di fermento e di rinnovato impegno e sviluppo?”

 

MArcelloMarcello Dellepiane: “Sì, decisamente. Le succose novità riguardano importanti investimenti in diverse aree, come la recente apertura di un un nuovo ufficio a Cologno Monzese, Milano, che si affianca alla sede centrale di Genova e alle filiali a Roma, a Torino, a Nizza e Parigi in Francia, in USA, e in Qatar.

E poi nuovi impegni nel marketing, un rinnovato team di vendita guidato da un veterano del settore, Fabio Veggiato, che promette grandi cose al mio fianco, e investimenti in nuovo personale tecnico e ingegneristico dai trascorsi prestigiosi, per la progettazione, l’assistenza e il supporto. 
Inoltre, nuovi marchi entrano nel nostro portfolio già ampio, infatti stiamo potenziando la gamma delle soluzioni di terzi, come TVU Networks, Chyron, CATON, OpenHeadend (Easy Tools), Panasonic, FujiFilm e molti altri che trovano spazio nell’appena rinnovato sito aziendale.

MarcelloDellepianeMediaPower2022Presto apriremo una sezione di e-commerce sul sito per i prodotti più semplici ed economici che avrà anche l’importante funzione di generare contatti e lead. 
In più, come se tutto ciò non bastasse, il 2023 segna anche l’anno della svolta, in quanto il mercato vedrà un nuovo volto di MediaPower: non più “solo” integratore di flussi di lavoro e di sistemi tecnologici, counselor e partner di tutto l’assetto di questa industria, ma anche in qualità di costruttore e propositore di soluzioni digitali integrate proprietarie e ormai complete, multipiattaforma, ibride on premise e in cloud. 
Questa suite sviluppata totalmente in MediaPower, denominata “ARKKI SUITE”, nasce per la gestione IP dell’intera filiera di produzione, dall’acquisizione alla gestione, alla distribuzione e la monetizzazione di contenuti su tutti i canali disponibili oggi e domani e, per di più, nasce in configurazione SAAS”.

 

Presspool: “Le nuove carte in tavola sembrano davvero molte. Per ora, approfondiamo il discorso sui nuovi prodotti proprietari ARKKI SUITE per capirne bene le finalità e come possono aiutare i clienti”.

 

ARKKIsuite1Marcello Dellepiane: “Lo sviluppo della suite ARKKI sottolinea la nostra volontà precisa e coordinata di crescere con una serie di iniziative che partono proprio dalla proposta di prodotti utili a snellire qualsiasi flusso di lavoro digitale ma con tutte le funzionalità e la potenza oggi richieste e, soprattutto, a una frazione del costo di sistemi di brand concorrenti ugualmente performanti.

La nostra gamma di prodotti proprietari integrati, la Suite ARKKI, è oggi completa e in grado di rispondere alle mutate necessità di un mercato poliedrico che richiede soluzioni molto potenti, mirate, semplici da operare e dall’ottimo rapporto qualità-prezzo.

Il successo di vendita che stiamo avendo è la dimostrazione lampante che siamo sulla strada giusta.

Sia che il cliente lavori all’interno di operazioni esistenti o voglia massimizzare il cambiamento offerto attraverso le tecnologie più recenti, noi di MediaPower – da sempre – offriamo una gamma di servizi completa, dalla definizione iniziale della strategia, fino al processo end-to-end, con servizi di riprogettazione e implementazione tecnica e aziendale.

Oggi grazie alla suite ARKKI, possiamo completare il paradigma dell'ingegneria esternalizzata: possiamo aiutare il cliente a ridurre rischi e costi di sviluppo e di gestione, se si affida completamente a noi.

 

I nostri servizi di consulenza ci permettono di aiutare le aziende broadcast e media a identificare le opportunità nei modelli operativi di nuova e prossima generazione per sfruttare le trasformazioni cloud-native e ground-to-cloud e questo, come dicevamo, anche e soprattutto con suite ARKKI, unica, proprietaria, e modulare, in grado di gestire tutta la filiera digitale dalla piccola tv al network internazionale”. 

 

ArkkiSuitePresspool: “Si tratta di una suite interamente digitale e modulare che gestisce, quindi, tutta la filiera dei contenuti e, come tale, può abbracciare anche altri mercati?” 

 

Marcello Dellepiane: “Certamente. Non solo è corretto pensare che una simile piattaforma modulare sia adatta a gestire flussi di lavoro nelle tipiche aree broadcast e produzione audiovisivi per la televisione e l’industria dei media, ma nasce proprio per dedicarsi anche a tutta una serie di altri mercati trasversali dove stiamo crescendo molto in fretta.

 

Come MediaPower già possedevamo un portafoglio unico di tecnologie in hardware di terze parti e software proprietari utilizzati per fornire soluzioni ingegneristiche integrate chiavi in mano, che potenziano clienti nei settori video, produzione e streaming. 

 

Ma non solo. Infatti, spalmando procedure di lavoro di fascia altissima nell’elaborazione delle immagini lungo tutta la filiera produttiva dalla cattura alla diffusione, la suite ARKKI oggi soddisfa la crescente esigenza di innovazione e sviluppo in outsourcing di clienti in aree molto differenti. 

Sono già parecchi, infatti, i nomi da citare di clienti in diversi ambiti, dal medicale, all’health care, al cultural heritage, al museale, e l’impresa a 360 gradi, dove ci siamo guadagnati una reputazione di solida affidabilità, funzionalità e supporto”.

 

Presspool: “In pratica MediaPower è in grado di fornire servizi per la trasformazione digitale chiavi in mano e integrati, nella fornitura globale di qualsiasi soluzione, a qualsiasi livello e in settori anche molto distanti tra loro, e questo oggi anche grazie ad ARKKI?”

 

Marcello1Marcello Dellepiane: “Assolutamente. La suite ARKKI è composta da sette moduli, ognuno in grado di gestire una o più funzioni, dalla cattura alla transcodifica, allo storage condiviso, al MAM, al playout e lo streaming, al digital sotorytelling, allo streaming e la monetizzazione che, assieme costituiscono la soluzione ideale per mercati trasversali nella produzione di contenuti a tutti i livelli.

E possiamo addirittura raddoppiare, infatti in questa sede mi accontento solo di citare un importante argomento che merita un approfondimento a parte, ossia un altro nostro asso nella manica che è unico per aziende come la nostra: il “noleggio operativo”.

 

Detto in sintesi, MediaPower si propone anche come interlocutore unico, mediante il noleggio di soluzioni tecnologiche hardware e software in ambito Broadcast e Media. 
Questo permette ai clienti di sfruttare appieno i nuovi modelli operativi e realizzare un accesso rapido ai mercati emergenti, e nuovi business, senza dover investire somme da capogiro, con evidenti vantaggi per l’utilizzatore finale.

Ma, come detto, si tratta di un argomento che merita decisamente un discorso dedicato, a parte”.

###

 

©2023 MediaPower – Presspool Pressoffice RobertoLandini

 

Related Articles

Ultimissime di Tutte le Categorie

We strive for accuracy and fairness. If you see something not feeling right please let us know

Siamo molto sensibili ai cookie. We don't track, we don't trace, we don't advertise, and we don't try to get on your nerves. Ma il webmaster dice che per ragioni tecniche ci vuole un cookie per sessione; e l'avvocato dice che per ragioni legali dobbiamo sottolinearlo. Quindi per proseguire è meglio se clickate sul pulsante a destra >>>