 PressPool ufficio stampa digitale

Federlegno e l'ufficio del futuro con Ordo

Architettura ed edilizia incontrano le tecnologie al Salone del Mobile 2017, a Milano.

Erano quattro le scenografie a contendersi lo spazio più importante del salone – lo stand Federlegno - rendendolo vivo e pulsante grazie alle tecnologie per lo spettacolo e la comunicazione aziendale intrecciate.


Gli effetti illuminotecnici, audio e video sono stati realizzati dalla Ordo Srl che, anche in questa occasione, è divenuta il trait d'union indispensabile per realizzare, rendere funzionali e ancora più belli e utili questi spazi.
Il Salone del Mobile 2017, ancora una volta ha valorizzato le capacità di "mettere in mostra" le attività e i prodotti delle aziende a livello internazionale.
La Ordo dal 1999 affianca all'allestimento tradizionale le tecnologie più recenti, che sono sempre più indispensabili in ogni evento di pubblico, spettacolo, convention, o spazio fieristico.
Non è, quindi, un caso che la Ordo sia stata scelta per la progettazione e la realizzazione di tutti i supporti tecnologici necessari di moti stand al Salone del Mobile 2017 e soprattutto dalla STIPA per Federlegno.
Federlegno, infatti, è l'importante sponsor nonché organizzatore del Salone del Mobile che, in un'area di 1.681 mq, ha creato lo spazio "A Joyful Sense at Work": una dinamica espositiva complessa che ospitava quattro studi di architettura di portata internazionale, Studio O+A, Ahmadi Studio, UNStudio & Scape e Studio 5+1AA.
Ognuno ha gestito nel proprio stand espositivo il concept personale sullo spazio lavoro nel quotidiano, interpretando la progettazione dell'ufficio del futuro con la propria sensibilità e integrandolo con le proprie radici culturali dell'area geografica di provenienza.
Quattro spazi precisi che finivano col descrivere il rapporto delle diverse identità culturali con la globalizzazione e lo stretto contatto che può esservi tra la serenità nel lavoro in ufficio e la qualità della vita.
Concetti e punti di visuale assai differenti erano declinati sulle esigenze dei così diversi committenti, suscitando problematiche tecniche assai eterogenee da risolvere sempre in modo pragmatico.
Nella vasta area di Federlegno, quattro strutture autoportanti realizzate con americane teatrali delimitavano la piazza virtuale, centrale, con spazi comuni coperti da un cielo di nuvole in tessuto trasparente.
In queste, apposite strisce di LED flessibili creavano l'atmosfera luminosa voluta, con intensità variabile, come a seguire il cammino del sole durante la giornata e forse a suggerire che tutto il mondo all'aperto diventerà il nostro ufficio in futuro.
Quattro totem giganti, da 4 metri di altezza e due di base, proponevano schermi LED bi-facciali e introducevano a ciascuno spazio espositivo con immagini in rotazione degli eventi in corso e in arrivo, delle interviste, i pensieri dei vari designer e i concetti propri di questi spazi.
Ciascuno dei quattro studi di architettura ha richiesto di integrare tecnologie esistenti con altre ex novo e comunque differenti per natura.
Quindi, anche per il prestigioso spazio di Federlegno è stato importante integrare tecnologie e protocolli audio, video in un sistema gestibile da una sola regia centrale di stile televisivo, e una seconda regia solo per l'illuminotecnica e l'elettrificazione, entrambe realizzate dalla Ordo.

www.ordo.it

PressPool

Progetto

Progetto

- Virtual Press Office - Ufficio Stampa - Abbiamo realizzato questa Sala Stampa Virtuale per: * fornire alle aziende i supporti comunicativi essenziali alla crescita corporate,* dare una maggiore visibilità ad alcuni...

Adsense XP

  PressPool p.iva 03912510967