 PressPool ufficio stampa digitale

Open house Aret, per “andare un po’ oltre”

Due giorni broadcast con marchi prestigiosissimi

Due giorni di Open House in giugno, ripetuti a Milano e a Roma, per la divisione 'Equipment Distribution' di ARET Video and Audio Engineering.

La divisione 'Equipment Distribution' di ARET rappresenta una Business Unit indipendente dalla 'Systems Integration' che vanta oltre 400 OB-Van venduti nel mondo e installazioni broadcast di altissimo pregio, sempre realizzate su specifiche ai massimi livelli.

 

E' pur vero che i marchi distribuiti sono sempre testati preventivamente con successo nelle integrazioni prima di essere proposti al mercato italiano.

Le open house costituiscono proprio il momento di verificare il lancio di nuovi prodotti e scoprire dettagli di quelli consolidati. Tra i marchi presenti citiamo Cobham, Calrec, Kroma, Vinten, VSN, Ross Video, Grass Valley.

Calrec

Prestigiosa azienda che realizza tutti i prodotti sul suolo dove ha la sede, l'Inghilterra, Calrec presentava l'ultima aggiunta alla gamma la console digitali, denominata Summa.

Nasce per impieghi "creativi spinti" nella produzione broadcast radio e televisione dal vivo, in studio e anche in esterno.

È una estensione della tecnologia "core" ripetuta su tutti i prodotti Calrec, condivide la medesima architettura di networking audio "Hydra2" e la totale ridondanza a caldo dei componenti quali Matrici, DSP, Controller, PSU. Prevede 130 o 180 DSP.

Molto compatta è disponibile in diverse versioni con superfici fisiche di controllo da 12+8, 24+8 e 36+8 fader.

La sua caratteristica più spinta è l'incredibile semplicità d'uso delle funzioni, infatti nasce per essere assimilabile a un "grande tablet". Dotata di uno schermo tattile, situato in alto nella parte destra, consente di gestire tutti i comandi della console da una interfaccia unica touch.

La facilità d'uso la rende ideale cosicché operatori a differenti livelli di preparazione possano utilizzarla con tempi di apprendimento molto contenuti e dedicarsi interamente alla fase creativa del lavoro.

Questo consente di migliorare l'efficienza e la produttività dell'investimento in area broadcast.

Ovviamente, oltre al touch screen possiamo gestire la console in modo più tradizionale, selezionando ogni canale manualmente, così da scegliere una notevole varietà di modalità con cui controllare tutti i parametri e le funzioni del canale stesso: dinamica, equalizzazione, pan assegnazioni, auto mixing, ritardi, ampiezza del canale, uscite dirette, mix minus, etc associate per ogni canale, anche creando dei preset.

La console prevede sei layer, quindi anche una superficie fisicamente contenuta può controllare un numero di canali molto elevato.

Anche il routing è molto facile e tutto è assistito dallo schermo tattile.

Leggera, è costruita interamente in Inghilterra in tutte le fasi, progetto assemblaggio, testing (solo alcune verniciature vengono effettuate all'esterno delle mura aziendali, sempre in GB e sotto rigoroso controllo).

Il core router dei DSP è alloggiato in solo 4RU, in un ambiente del tutto ridondato (questo è un punto di partenza x Calrec) dove tutto è immediatamente identificabile: le schede primarie dei DSP, il router primario con 4000x4000 crosspoint, il controller della superficie e tutti i relativi back up, completati dal doppio alimentatore.

Quindi siamo di fronte a una vera e propria console completamente ridondata.

Nessuna risorsa DSP viene mai condivisa e ogni canale è 'fully featured', cioè ha tutte le risorse a bordo e non condivise con altri canali.

Completa il profilo la rete ad alta velocità -anche questa del tutto ridondata- sempre primaria e secondaria, che consente di effettuare installazioni molto ampie e in cui le superfici di controllo operano in modalità distribuita anche in più location, con una sola area di controllo tecnico e router core.

Da ricordare il contributo attivo di Calrec alle nuove tecnologie come Ravenna, Dante, AVNU.

Ross Video

Con 40 anni di storia alle spalle e nata coi mixer video, nel tempo ha deciso di estendere il proprio catalogo prodotti seguendo l'idea ben precisa di un workflow integrato; quindi a catalogo oggi troviamo moltissimi prodotti, partendo dalla robotica (Furio, Cambotics), i Mixer -Acuity il nuovo switcher mixer di grandi dimensioni-, Xpression per la grafica completa di Virtual Studio, Augmented Reality, le Matrici NK, i Server Blackstorm, i Modular Opengear, la Master Control, Inception News e Inception Social per le interfacce con i Social Network.

Ricordiamo che Open Gear vanta una filosofia particolare, con oltre 400 tipi di schede a catalogo, embedder, disembedder, Dolby, loudness, up down cross converter, etc con la ferma intenzione progettuale di aprire il protocollo ad altri costruttori, cosa che invece gli altri non fanno. Sono oggi più di 60 i costruttori che producono schede per OpenGear.

Tutti i prodotti Ross sono collegati da un software gratuito denominato "DashBoard" che da un lato consente di configurare qualsiasi scheda connessa e dall'altro una sezione denominata panel builder consente di creare un pannello utente personalizzato con semplici processi di drag & drop e preparare macro richiamabili con velocità.

Blackstorm è un ottimo server di produzione e di post (oltre 350 venduti in due anni), una soluzione che permette al cliente di creare un editing su Final Cut, Avid o Premiere, spostare il rendering in una cartella "hot folder" e proporre il materiale su uscite SDI differenti.

I Router audio/video di Ross, sono disponibili dal frame 16in x 4out, fino a 144x144.

Nel Frame da 144x144 Ross ha sviluppato Carbonite eXtreme, una soluzione innovativa che integra Router e può ospitare fino a due mixer video Carbonite

Inception nasce per il social media management e prevede due parti, quella che gestisce i social network con messaggi in arrivo da Istagram, Twitter, Facebook, dove con un solo hashtag si compie la ricerca e poi si può inoltrare tutto ad Xpression per l'emissione, le statistiche, etc. La seconda parte è il sistema di controllo che gestisce l'inserimento dei messaggi verso la Newsroom e la sezione promozione-advert; in generale il processo è molto semplice ed è del tipo Crea -> Edita -> Sottoponi -> Approva -> Pubblica.

La filosofia di Ross - oggi - è di proporre al broadcaster un workflow perfetto e completo di tutto coi propri prodotti per creare un sistema intelligente in grado di crescere in futuro.

Cobham

Cobham, notissima e apprezzata per l'eccellente qualità delle proprie radio camere basate su tecnologie "state-of-the-art" di derivazione militare, presenta in anteprima il nuovo micro trasmettitore -delle dimensioni di un pacchetto di fiammiferi- leggerissimo e ideale con le microcamere sportive da indossare, tipo Action Camera.

Il nuovo micro trasmettitore opera in MPEG4 e vanta un 'cuore da battaglia' da sfoggiare soprattutto in competizioni e nello sport come bicicletta, hockey, motocross, vela, sci, etc, etc.

Vinten

Vinten, è un riferimento mondiale per gli stativi da ripresa apprezzati per il bilanciamento continuo e perfetto, per l'enorme robustezza e i meccanismi lamellari che permettono anche di trasportare le teste sdraiate e renderle subito operative in pochissimo tempo.

Aret presentava il line up di Vinten di propria distribuzione esclusiva costituito dai cavalletti fissi. Erano presenti i modelli più piccoli indicati alle teste leggere come le Vision Blue, a fianco dei modelli più grandi indicati alle teste -come le Vector- per telecamere più pesanti, che vengono impiegate complete di prompter e obiettivi di grandi dimensioni.

Kroma Telecom

Indispensabile in qualsiasi ambiente di produzione, il nuovo intercom di Kroma (recentemente acquisita da AEQ) è denominato Connexia ed è basato su una matrice audio broadcast di AEQ che prevede tutte le interfacce possibili e immaginabili in fibra e in rame; quindi è configurabile come la tipica architettura di matrice audio broadcast, versatile e disponibile su varie tecnologie.

VSN

Importante costruttore di soluzioni software per l'automazione di flussi di lavoro broadcast, VSN presenta in open house le tre famiglie principali dedicate alla produzione News & Live in studio con un ambiente completamente dal vivo.

VSN Live Logger è la sezione dove il giornalista può iniziare subito a caricare un evento con log in tempo reale; le informazioni che arrivano subito al MAM da cui trarre una EDL o un progetto XML, così da iniziare l'editing proprio mentre si effettua l'ingest.

L'uso dei segmenti dal log rende ancora più veloce l'edit durante l'ingest.

Tutto è ovviamente in rete e l'interfaccia è di tipo HTML;

poi non appena l'edit è completo possiamo pubblicare tutti i contenuti in studio, verso altre piattaforme come Youtube, o anche mandare il tutto in onda.

Sempre in questo workflow possiamo contare su un'automazione per lo studio denominata Lifecom integrata con i tipici sistemi di produzione news più diffusi oggi. È quindi possibile utilizzare qualsiasi sistema computerizzato esistente e linkare tutto all'automazione da studio per la produzione.

VSN propone anche il "PAM" Production Asset Management che permette di memorizzare tutto il progetto di editing effettuato dal log o dalle NLE nel sistema MAM, così da poterlo recuperare in fase successiva ed effettuare di nuovo editing di raffinamento o per un eventuale riutilizzo di altri segmenti in produzioni diverse.

Il sistema è basato su architettura Service Oriented basata su interfaccia HTML ed è compatibile con piattaforme cloud.

Uno storage manager interno al framework permette di collegarsi a sistemi di archiviazione (Sony, Avid e altri) ma anche verso storage nel cloud.

Il cloud è una tecnologia che può essere utilizzata in toto in un sistema VSN, oppure in configurazione ibrida, locale e cloud assieme.

VSN suggerisce di gestire nel cloud il data base, i file proxy a bassa risoluzione e i metadati e di mantenere nella facility i file ad alta risoluzione e uplodarli solo on demand o su richiesta utente.

Tutti i processi sono effettuabili nel cloud e anche la piattaforma on demand può essere installata nel cloud.

Il Business Process Management permette di "andare un po oltre" e orchestrare il workflow non solo nei compiti più automatizzati; all'interno del sistema esiste un layer che permette il multi processing, la transcodifica, la delivery di materiali verso diverse destinazioni:si può effettuare tutto anche in modo automatico e manuale.

Una interfaccia grafica in HTML consente di personalizzare tutti gli step in tutto il deployment implementando il proprio business model, in quanto l'intero sistema risulta aperto e completamente flessibile.

L'ultimo step è la trasmissione, la distribuzione satellitare, terrestre o via cavo dove VSN crea tutta l'automazione per la master control room integrandosi con router, mixer, master control mixer, character generator, sottotitoli e video server.

Anche qui è garantita l'integrazione con qualsiasi sistema esistente controllando mixer, router, apparati di varie marche, seguendo la pubblicità e la produzione, in base ai diritti, le revenue e il business model.

Immagini stampa disponibili dal link

Scarica i file (fino 23 luglio 2014) qui:

https://www.filemail.com/t/4bfe243895014bbdb9182f1828b0fdbc

 

PressPool

Progetto

Progetto

- Virtual Press Office - Ufficio Stampa - Abbiamo realizzato questa Sala Stampa Virtuale per: * fornire alle aziende i supporti comunicativi essenziali alla crescita corporate,* dare una maggiore visibilità ad alcuni...

Adsense XP

  PressPool p.iva 03912510967