 PressPool ufficio stampa digitale

AES Milano '18, visti tra gli stand: Sound Particles

"In giro" ad AES Milano incontriamo Sound Particles, azienda portoghese che realizza software simile a CGI per Sound Design, in grado di utilizzare sistemi di particelle per generare migliaia di suoni in un mondo virtuale 3D.

I sistemi di particelle sono uno strumento comune utilizzato in computer grafica e VFX per creare oggetti confusi / informi come fuoco, pioggia, polvere o fumo. Invece di animare tutti i singoli punti (gocce d'acqua, granelli di polvere o fumo), l'utente crea un sistema di particelle, un'entità che è responsabile della creazione e gestione di migliaia di piccoli oggetti. Sound Particles utilizza lo stesso concetto, ma per l'audio: ogni particella rappresenta una sorgente sonora (invece di un oggetto 3D) e un microfono virtuale cattura il suono virtuale delle particelle (invece della telecamera CGI virtuale).


Il risultato è un suono virtuale immersivo per il sound design nella post produzione audio in grado di generare migliaia di suoni in un ambiente virtuale 3D.
Possiamo usare migliaia o anche milioni di sorgenti sonore in play allo stesso tempo. Aggiungendo modificatori audio, creiamo variazioni sonore cosicché ogni particella suoni leggermente diversa da qualsiasi altra.
Quando si usano le particelle è possibile utilizzare gruppi di particelle o emettitori di particelle. I gruppi di particelle creano tutte le particelle allo stesso tempo (sebbene si possano aggiungere ritardi casuali). Gli emettitori di particelle creano particelle a velocità costante. Inoltre, con gli emettitori di particelle, è possibile spostare l'emettitore e le particelle con diversi modificatori di movimento.
Le particelle sonore non sintetizzano il suono. Dovremo importare uno o più file audio (questo è ciò che viene riprodotto dalle particelle).
Se importiamo un singolo file audio, tutte le particelle riprodurranno lo stesso file.
Se si dispone di più di un file, ciascuna particella selezionerà casualmente uno dei file disponibili per la riproduzione. Naturalmente, è possibile aggiungere modificatori audio per creare variazioni (effetti audio casuali applicati a ciascuna particella) o per riprodurre solo un piccolo slot del file audio (granulare).
Il microfono virtuale si comporta come una fotocamera del suono, catturando il suono da una prospettiva speciale. Possiamo utilizzare diversi microfoni contemporaneamente per acquisire suoni da luoghi diversi o per catturare suoni in diversi formati.
Le particelle sonore supportano mono (omni, cardioide, ipercardioide, figura-di-otto), coppie stereo (XY, MS, AB, Blumlein, Decca Tree, ORTF), Ambisonics (fino al sesto ordine), Multicanale (5.1, 7.1), Immersive (letto Dolby Atmos 9.1, Auro 11.1 / 13.1, NHK 22.2) o qualsiasi configurazione personalizzata degli altoparlanti a piacere.

INFO: www.soundparticles.com

PressPool

Progetto

Progetto

- Virtual Press Office - Ufficio Stampa - Abbiamo realizzato questa Sala Stampa Virtuale per: * fornire alle aziende i supporti comunicativi essenziali alla crescita corporate,* dare una maggiore visibilità ad alcuni...

PressPool Abroad

PressPool Abroad

OUR MAIN COURSES (FOR INTERNATIONAL CUSTOMERS): PressPool Press office "main courses" (for international customers) are: * Creating press releases and case studies on target * Create and populate international websites * Web videos, pure...

Adsense XP

  PressPool p.iva 03912510967