 PressPool ufficio stampa digitale

Una rete infrastrutturale per la produzione epost-produzione

Avid Everywhere e il cloud

Ormai il lavoro nel settore audio video si sta spostando sempre di più su Cloud. Ci aveva già abituato Adobe, con l'introduzione della "Creative Cloud", ed alla fine anche Avid ha presentato il suo servizio di condivisione chiamato Avid Everywhere. Abbiamo chiesto Senio Corbini, docente presso il Training Certified Center di Acquapendente, Percorsi Audio e Percorsi Video, di chiarirci le idee su questo argomento.

 

Millecanali: Quali vantaggi ci può portare il lavoro su Cloud?
"Di sicuro una cosa molto importante è la possibilità di avere il proprio progetto a disposizione su più macchine, permettendo la migrazione da una postazione all'altra senza troppe difficoltà, ed aumentando il livello di sicurezza dei propri backup.
Altra cosa molto importante del lavoro su Cloud, è la possibilità di avere il proprio software autorizzato sulla macchina che stiamo utilizzando in un determinato momento, senza dover spostare chiavi hardware e dongle vari, eliminando così spiacevoli inconvenienti legati al rischio di smarrimento, che potrebbero bloccare il lavoro di una produzione.
Inoltre, avere una licenza su cloud significa avere sempre il software aggiornato, in quanto quello che si va a sottoscrivere è un abbonamento ad un servizio che comprende gli aggiornamenti gratuiti del sistema.
Avid ha aggiunto a tutto ciò anche un servizio di supporto tecnico online e telefonico, incluso all'interno dell'abbonamento.
Ma questa è solo la punta dell'iceberg. In realtà Avid ha strutturato il servizio su Cloud in modo tale da incoraggiare e agevolare la collaborazione fra più utenti, e rivoluzionare il modo in cui i contenuti vengono gestiti, organizzati e distribuiti."

Millecanali: Andiamo ad analizzare cosa è in realtà Avid Everywhere.
"Innanzi tutto va specificato che quello che è stato presentato è la visione che Avid ha del futuro, quindi si parla di qualcosa che è ancora in fase evolutiva, di cui è prevista la piena funzionalità entro la fine del 2016."

Millecanali: In che cosa consiste questa visione?
"Praticamente in Avid hanno analizzato le dinamiche che stanno dietro la produzione di contenuti multimediali e si sono resi conto che c'è sempre più necessità da parte delle case di produzione di collaborare con professionalità sparse in tutto il mondo e di consegnare i propri prodotti in tempi record. E' vero che negli ultimi anni abbiamo assistito, grazie all'innovazione tecnologica, ad una drastica riduzione dei tempi di ingest, editing e rendering, ma tutto ciò non basta.
In Avid hanno quindi valutato le richieste attuali del mercato dei media e sono arrivati alla conclusione che esiste una necessità di:
-Avere tempi di consegna brevi di materiale in altissima qualità.
-Integrare workflow di lavoro differenti, per poter unire più competenze e, di conseguenza, velocizzare il processo creativo.
-Garantire la protezione e la riservatezza dei media condivisi.
-Realizzare tutto ciò seguendo le direttive di partner inseriti nei vari settori" professionali.
A questo va inoltre aggiunto il fatto che la catena che collega chi crea con chi distribuisce e monetizza, costituita precedentemente dalle fasi di Pre-Produzione, Produzione, Post-Produzione e Distribuzione, si è modificata in modo radicale: ci sono ormai tante fasi intermedie che possono essere interconnesse e migliorate facendo collaborare i singoli professionisti, al fine di ridurre sia i tempi che i costi di produzione.
Poiché Avid è sempre stata leader nel settore audio/video professionale e gode della fiducia di tanti partner tecnici, ha provato a sfruttare la sua posizione per introdurre un sistema rivoluzionario di gestione dei contenuti e di collaborazione che, se verrà accettato dal mondo professionale, mira a diventare uno standard.
Questo sistema farà capo ad una piattaforma chiamata Avid Media Central | UX che ne sarà il cuore. Ad oggi le ultime versioni dei software Media Composer, Pro Tools e Sibelius, rispettivamente dedicati alla produzione video audio e notazionale, sono attrezzate per potersi interfacciare con questa infrastruttura non appena sarà operativa."

Millecanali: Altri punti particolarmente innovativi?
"La cosa veramente innovativa, sta nel fatto che Avid Everywhere avrà un proprio Market Place che permetterà ai vari utenti di connettersi e condividere le proprie sessioni e progetti con altri professionisti, a seconda delle necessità e a seconda delle esigenze di budget.
Questo Market Place sarà diviso in due: uno pubblico, riservato a chi vuole far conoscere le proprie produzioni, ed uno privato che per ogni singola produzione sarà accessibile ad una cerchia ristretta di utenti, proprio per garantire la massima sicurezza sulla protezione dei dati e dei contenuti.
Inoltre il Market Place sarà il posto dove tutti gli utenti potranno inserire i proprio contenuti e renderli disponibili gratuitamente o a pagamento per gli altri utenti.
Questa piattaforma quindi conterrà anche un sistema di tutela dei diritti d'autore gestito grazie ad appositi Metadata inseriti all'interno dei file durante tutta la lavorazione. Si potrà risalire in qualsiasi momento a chi è il proprietario di ogni singola clip, video, suono, in modo tale da agevolare la distribuzione delle relative royalties."

Millecanali: Possiamo fare alcune esempi pratici?
"Per capire come tutto ciò può essere utile per migliorare il workflow di lavoro gi esempi sono determinanti:
ipotizziamo di avere un giornalista sul posto che filma un qualsiasi avvenimento, magari semplicemente con il proprio iPhone. Poiché la piattaforma Avid Media Central | UX è compatibile con i maggiori servizi Cloud (DropBox, Skydrive, Google Drive, Box, SugarSync, HighTail), il giornalista non dovrà fare altro che effettuare l'upload sul proprio Cloud ed il contenuto sarà immediatamente disponibile su Media Central, in modo che tutti coloro che hanno i permessi di accesso a quel determinato account, ne potranno usufruire.
Questo significa che un ipotetico produttore potrà visionare il materiale, ed eventualmente segnalarlo al team di montaggio, che provvederà ad inserirlo nella propria Timeline. Tutto questo nel minor tempo possibile ed indipendentemente da dove si trovino le varie figure professionali; basta una connessione internet (minimo 3G) per poter collaborare in remoto.
Questo nuovo tipo di approccio quindi, offre a chi crea contenuti anche la possibilità di mettere a disposizione il proprio materiale a più utenze."

Millecanali: UN esempio anche in area musicale?
"Pensiamo ad un musicista che ha bisogno di realizzare una propria composizione. Tramite Avid Everywhere potrà tranquillamente scrivere la propria musica a casa, senza doversi spostare in studio, ed ingaggiare differenti musicisti in tutto il mondo, per costruire il proprio prodotto. Una volta effettuate le registrazioni, si potrà scegliere di realizzare tutta la post produzione presso altre location, senza bisogno di spostarsi fisicamente, anche grazie ad una servizio di messaggistica e chat integrato direttamente all'interno di Avid Media Central. E' sufficiente una connessione 3G.
Questo significa che si abbatteranno notevolmente i costi di produzione e si creeranno nuove prospettive di lavoro e collaborazione."

Millecanali: E verso il mondo esterno quali sono i rapporti?
"Altra cosa molto interessante è che, benché il servizio porti il nome Avid, il tutto è pensato per essere integrato a pieno anche con utenti di altri software.
Per fare questo Avid ha introdotto un nuovo formato di sessione/progetto, il PXF, che dovrebbe andare a sostituire l'AAF proprio per agevolare lo scambio dei dati e dei Metadata fra utenti di diversi software.
Inoltre, all'interno di Avid Everywhere, troviamo Media | Index. Grazie ai propri prodotti della serie ISIS e al supporto di grandi partner come Apple, Quantel, Oracle, Cisco, Aspera, Avid ha implementato la gestione dei contenuti in modo tale che siano facilmente ricercabili in tutto il mondo, indipendentemente da dove sia il server in cui essi risiedono, grazie ai tag e ai metadata che potranno essere inseriti all'interno dei file stessi.
Tutto ciò permette di creare un unico grande archivio di materiale a disposizione dell'utente su richiesta.
Direttamente legato a Media | Index abbiamo anche Media | Distribute, una piattaforma che permette ai produttori, una volta reperito il materiale, di pubblicarlo su tutti i canali a disposizione sulla rete (Youtube, Facebook, Twitter, etc...)."

Millecanali: Si sente parlare spesso di Avid Customer association...
"Processo fondamentale per la realizzazione di tutto ciò è stata la costituzione della Avid Customer Association, ovvero un' associazione degli utenti interessati all'idea di collaborazione, al cui capo ci sono rappresentanti dei settori più importanti dell'entertainment. Giusto per citarne alcuni abbiamo EMI Group, CBS, Sky, Al Jazeera, The Walt Disney Studios, ITV, NBC, Fox Networks, Rai, BBC, Discovery Channel, Berklee Music of College, e molti altri.
Per entrare a far parte dell'Avid Customer Association basta registrarsi sul sito http://www.avidcustomerassociation.com. La registrazione in futuro potrebbe essere a pagamento, ma in questo momento di lancio del servizio è gratuita.
Il fatto che il progetto sia appoggiato dalle principali case di produzioni, è molto importante, poiché ci garantisce l'evoluzione del servizio in base alle esigenze di mercato, e ci da inoltre una conferma che questo è ciò che il mercato attualmente richiede."

Didascalia
Avid Everywhere è un'infrastruttura pensata per creare reti fra i singoli professionisti e le case di produzione, indipendentemente da dove si trovino geograficamente.

Didascalia
La soluzione che descriviamo in queste pagine permette di creare nuove opportunità di lavoro e di collaborazione in un settore -il video- che ha necessità sempre maggiori, con budget sempre più limitati.

Didascalia
Facciamo un po di chiarezza sul "Cloud" e vediamo come un grande nome come Avid afronta questa tematica così attuale, tramite una chiacchierata con Senio Corbini del centro didattico specializzato in training certificato Audio e video per marchi come Apple, Ableton, Avid e altri.

PressPool

Progetto

Progetto

- Virtual Press Office - Ufficio Stampa - Abbiamo realizzato questa Sala Stampa Virtuale per: * fornire alle aziende i supporti comunicativi essenziali alla crescita corporate,* dare una maggiore visibilità ad alcuni...

PressPool Abroad

PressPool Abroad

OUR MAIN COURSES (FOR INTERNATIONAL CUSTOMERS): PressPool Press office "main courses" (for international customers) are: * Creating press releases and case studies on target * Create and populate international websites * Web videos, pure...

Adsense XP

  PressPool p.iva 03912510967