 PressPool ufficio stampa digitale

OBEight 4K UHD HDR di Global Production per Ferrari Challenge

[in uscita su Monitor Media age, tutti i diritti sono riservati]

Ieri, tra i primi in Italia a costruire un OBVan completamente in HD. Oggi, tra i primi -ancora- a costruire un ob-van in 4K HDR.

La Global Producion srl di Lenì, Torino, rilancia puntando ancora sull'eccellenza tecnologica affiancata, per tradizione, all'eccellenza del servizio.
È una società di produzione tv nata nel 2005, specializzata nelle riprese con mezzi mobili propri, soprattutto dedicati allo sport, per eventi medi e grandi, che impiega da 20 telecamere a salire.
L'azienda è gestita da Gilberto Steccazzini "amministratore, area tecnica e finanziaria", assieme a Stefano Bianco che segue il personale e Davide Furlan che segue i clienti.


Dopo un lungo lavoro di selezione delle tecnologie e di testing, per garantire l'integrazione dei migliori hardware di diversi marchi, in Global nasce il nuovo mezzo mobile OBEight, impegnativo per architettura ed engineering, che vuole garantire qualità al top e il massimo confort negli spazi di lavoro per il team tecnico a bordo.

Gilberto Steccazzini riassume il concetto trainante: "L'architettura tecnica a bordo del nuovo OBEight è il miglior mix di hardware che il mercato oggi possa offrire.
Volevamo dare il massimo nelle produzioni di grandissimi eventi live e ci siamo riusciti con questo trailer da 14 metri che è in grado di gestire agevolmente una completa produzione nativa in UHD HDR, con e 10 EVS e fino a 30 camere GVG LDX 86N Permanent licenses, obiettivi 4K/HDR/6x, 12 FUJINON UA 90X9 4K, 8 FUJINON UA 22x8 4K, 6 FUJINON UA13x4,5 4K."

Ferrari challenge
Uno dei primi impegni sul campo di questo potente mezzo mobile è stata la finale del Ferrari Challenge svolta a Novembre a Monza.
Il Ferrari Challenge, composto da una serie di competizioni per piloti gentleman e professionisti, è di fatto il campionato monomarca più prestigioso al mondo.
Vengono impiegate auto stradali Ferrari 488 "di serie" trasformate in 488 Challenge.
Il campionato dura una stagione e occupa otto gare all'anno in tutta Europa, e altrettanti tournament si svolgono in Asia e America.
In pratica, gare parallele di selezione si svolgono nei vari continenti e poi si disputa una finale che quest'anno si è svolta a Monza.
La prima uscita ufficiale dell'OBEight è stata a Roma per i mondiali della pallavolo, mentre la vera presentazione ufficiale ai maggiori broadcaster italiani è stata proprio la gara di Monza, dove è stata sfoderata tutta la potenza di produzione dell'OB8 in 4K UHD-HDR.
Qui è stata praticamente inaugurata la nuova regia completata a settembre, che prevede tre espansioni su tutta la sua lunghezza, cablata per 30 telecamere UHD, 10 EVS UHD, e in grado effettuare riprese in 4K HDR.
Il progetto è nato internamente alla Global ed è cresciuto anche grazie alla Chromaline che ha effettuato i cablaggi, con la direzione lavori e l'engineering in tandem con Global Production.

Luca Manfredi dell'area tecnica ci racconta: "É un mezzo mobile davvero molto grosso, di 13,80m (in pratica il massimo che può circolare in Italia) con un'area calpestabile di 77 mq, costruito della carrozzeria specializzata Tomassini Style, che prevede a bordo 10 EVS XTVia server Ultra HD su 12 canali, cablato in banda base con 4 BNC, 4 SNP (Selenium Network Processor) su architettura di Image Communication che riesce a processare 32 flussi HDSDI in tempo reale, 8 segnali in 4K oppure da 4K a IP e viceversa, inoltre può convertire un segnale Main da 4 quadranti in 2SI e viceversa. Altra prerogativa tecnologica dell'SNP è la conversione UHD-HDR a HD-SDR e viceversa, quindi differenti processi secondo esigenza.
L'architettura Imagine Communication centrale è in grado di supportare la gestione dei segnali delle 30 camere UHD e 10 server EVS. Tra gli apparati a bordo trovano posto Imagine Platinum IP3 512 IN HD 3G, 380 OUT HD 3G, 488 different PIP Multiview, 7000 x 7000 Crosspoint Audio, 320 MUX 16ch With Frame Sync e Color Correction 380 De-MUX 16ch With Frame Sync e Color Correction.
Per l'area SLOMO & RECORDER si parla di 120 canali IN HD 3G, 80 canali OUT HD 3G, 16 pannelli remoti, fino a 05 Recorder Aja KiProQuad 4K UHD, fino a 05 Recorder Sony XDCAM HD, 02 switch Arista da 48 porte, 100 GB.
I monitor di bordo sono 20 Sony 4K UHD, mentre la parte GLUE prevede 04 Imagine SNP (16 IN/OUT UHD to IP Up/Down scaling 100GB), VSM Managing con 50 pannelli Tektronik/Image measurements."

In scena a Monza.
Per il Ferrari Challenge la Global ha utilizzato 16 telecamere LDX 86N lungo il circuito con riprese in 4K UHD HDR e poi ha realizzato a bordo la downconversion in HD SDR per la messa in onda su Sky. Sebbene la trasmissione in onda fosse in HD la Global ha realizzato tutto in 4K e poi downconvertito in HD così da testare a fondo tutto il sistema, mentre l'uplink satellitare era fornito da un provider.
Il cliente committente è Ferrari Corse Clienti, che da otto anni si affida a Global Production per la produzione del National feed in onda su SKY Italy e in simulcast, un International feed in onda Worldwide.
Interessante sottolineare che all'evento di Monza era presente Klaus Weber responsabile tecnico della Grass Valley e sviluppatore del progetto LDX, la sua presenza è stata determinate per affinare la taratura HDR HLG Rec 2020.
Infatti nel lavoro con l'HDR alcuni Gamma sulle telecamere sono da settare per ottenere il giusto rapporto tra il 4K HDR e il 4K SDR a livello di colorimetria e dettagli.
Il passaggio dall'HD all'UHD è considerato tecnicamente "semplice", le difficoltà arrivano quando si inserisce il processo di HDR, a quel punto diventa importante avere sotto controllo la dowconversion, per evitare possibili saturazioni di colore nella distribuzione del segnale HD SDR che ad oggi risulta essere ancora il feed maggiormente distribuito.
Il set-up produttivo delle Finali Mondiali Ferrari Challenge aveva 26 telecamere impegate di cui 16 sul circuito, 3 erano radiocamere con ponti Vislink 1080i50 che si muovevano in pit-lane convertite in 1080P50 e HDR inserted.
Una di queste Radio camere era un braccio Polecam e supporto treppiede su carrello dolly.
Il setup di ripresa comprendeva anche i segnali di cinque radiocamere Marshall HD 1080i50 con link Gigawave sistemate onboard nelle auto.
Inoltre un drone con ponte RF 1080P50 era operativo LIVE posizionato sulla famosissima parabolica di Monza e con i suoi movimenti seguiva l'arrivo delle auto nonché offriva visioni spettacolari del Paddock e del parco di Monza.

L'Audio e la grafica
Per la ripresa audio è stata scelta l'architettura Audio-follow-video gestita dal potentissimo sistema VSM, un controllo audio dedicato della Lawo, che segue gli stacchi del regista grazie a un microfono stereo posizionato su ogni camera.
Un ulteriore microfono omnidirezionale multicanale della Soundfield era posizionato sul rettilineo finale e ricreava tutta la "presenza spaziale sonora" in surround.
A bordo del mezzo mobile la sezione Audio mixer prevede Digico SD7B Q7 con espansione per 90 fader (Main) e un Digico SD 12 per la seconda produzione con 24 fader.
La sezione Intercom è composta da RTS Adam con 50 Pannelli, 400 porte Madi.
La grafica e il time keeping realizzata in loco dalla Alkamel, un'azienda specializzata spagnola, di base fornita in 1080i è stata poi upconvertita in 4K HDR, questo passaggio è stato molto utile per capire cosa succede quando si utilizzano animazioni e roll con il segnale progressivo dell'UHD.

I segnali di tutte le telecamere venivano registrati su Nr. 4 EVS XTVia + Nr. 1 XT3 Channel Max e poi utilizzati per il feed ufficiale di Sky, scaricati su alcune clip indirizzate a un magazine in HD SDR, e impiegati per numerosi filmati "social" di Ferrari, oltre che per alcuni newsfeed dedicati alle trasmissioni serali di cronaca.
Per questi usi "secondari" sono state utilizzate on board sull' OBEIGHT 3 stazioni di montaggio con Premiere HD.
L'OB8 è stato realizzato creando due regie operative completamente indipendenti e separate, non solo negli spazi fisici, nell'accesso alle aree e in tutti i servizi di aria condizionata e illuminazione, è quindi in grado di operare su due eventi differenti simultaneamente, o di gestire grandi eventi con a bordo Host Broadcaster e National Brodcaster simultaneamente.
Il mixer video è un GVG Kframe 192 IN HD 3G, 96 OUT HD 3G (32 Up-Down scaling in Auxilliary) 09 M/E (2,5 M/E in UHD); nella Main Production si utilizza un pannello Kayenne 3 M/E + aux bus controller.
Il banco mixer di produzione della seconda regia è un Karrera Production 2 M/E + aux bus controller

###

PressPool

Progetto

Progetto

- Virtual Press Office - Ufficio Stampa - Abbiamo realizzato questa Sala Stampa Virtuale per: * fornire alle aziende i supporti comunicativi essenziali alla crescita corporate,* dare una maggiore visibilità ad alcuni...

Adsense XP

  PressPool p.iva 03912510967