 PressPool ufficio stampa digitale

“3Diga Vajont”

mostra fotografica stereoscopica ideata da Virtualgeo

“3Diga Vajont” è una mostra fotografica stereoscopica ideata da Virtualgeo. La visione in stereoscopia, che rende per chi osserva il senso della tridimensionalità, è stata infatti scelta come sistema di comunicazione caratterizzante le immagini proposte.
Sul disastro del Vajont molto è stato pubblicato dal 1963 ad oggi. Più recentemente le vicende della diga hanno ispirato film e performance teatrali.
“3Diga Vajont” presenta una rassegna di foto stereoscopiche della diga e del torrente Vajont, della valle del Piave, degli abitati storici e della quotidianità di quanti ancora li animano. La diga è indagata, proponendo punti di vista inediti, con fotografie aeree stereoscopiche e un raro filmato sulla diga in costruzione. Innovative tecnologie per il rilievo ambientale (laser scanner) hanno permesso di ottenere immagini che restituiscono chiaramente forma e proporzioni della diga, della frana e della valle, permettendo di cogliere, in una vista simultanea “in trasparenza”, elementi normalmente nascosti. La mostra stereoscopica si articola in cinque nuclei tematici.

Diga e cunicoli e gallerie e cemento e acque e buio e luce; il senso d’una macchina straordinaria che lungi da essere un alibi o semplice memoria è monito e occasione per riflettere.

Il Toc montagna spezzata, la frana, la valle del Piave e la val Vajont in stereoscopia ma riprese dall’elicottero. È così che il vedere diventa capire.

Erto e Casso, paesi di sasso, case vuote anche se risparmiate dall’onda mortale. Pavimenti di case scomparse, persone che ancora ci sono vi si aggirano. Sono pochissimi, sono ancora al lavoro.

Alberi lembi del bosco vecchio, scesi con la frana e a questa sopravissuti, si son trovati abbattuti, prostrati, sghembi. Ora, dopo quarant’anni, hanno riportato le radici verso il centro della terra, la chioma verso il cielo, forme nuove inattese: è la disperata volontà di vivere. Alberi come uomini: continuità di vita.

Rilievo con laser scanner. La diga che non può essere abbandonata, visibile come nessuno l’ha vista, grazie alla scansione laser che ha permesso la realizzazione di un modello tridimensionale.

La stereoscopia (dal greco stereós, “solido”, e skopéo, “io guardo”) è la tecnica che induce in chi guarda l’apparente percezione della tridimensionalità degli oggetti, riproducendo artificialmente i meccanismi della visione umana. L’effetto si può ottenere proiettando con fasci di luce polarizzata, coppie di immagini diverse che, filtrate da speciali occhiali con lenti polarizzate, vengono combinate in un’unica vista.
La stereoscopia offre una nuova prospettiva nel processo d’integrazione tra nuove tecnologie, patrimonio culturale e fruizione museale. Re-inventata da Virtualgeo con l’impiego di tecnologie sofisticate, crea valore nell’esperienza culturale attraverso un approccio semi-immersivo, spettacolare, suggestivo, coinvolgente, a forte impatto emozionale.

PressPool

Progetto

Progetto

- Virtual Press Office - Ufficio Stampa - Abbiamo realizzato questa Sala Stampa Virtuale per: * fornire alle aziende i supporti comunicativi essenziali alla crescita corporate,* dare una maggiore visibilità ad alcuni...

PressPool Abroad

PressPool Abroad

OUR MAIN COURSES (FOR INTERNATIONAL CUSTOMERS): PressPool Press office "main courses" (for international customers) are: * Creating press releases and case studies on target * Create and populate international websites * Web videos, pure...

Adsense XP

  PressPool p.iva 03912510967