 PressPool ufficio stampa digitale

DAM, PAM o MAM? Thank you MAM con Imagen

Un sistema DAM o Digital Asset Management è progettato per archiviare risorse digitali, un'accezione che in questo caso significa semplicemente file di qualsiasi tipo purché digitali, ossia numerici.

Questi sistemi sono nati per tutti gli usi e sebbene coprano una vasta gamma di file in modo basilare, sono stati normalmente progettati per file di tipo Word basati su testo e spesso fanno fatica a gestire file e formati di tipo multimediale più grandi.

 

Se il requisito principale è archiviare documenti (ad esempio Word, Excel) in un sistema ricercabile, è sufficiente un DAM.

 

Oggi tenere traccia dei contenuti multimediali è diventata un'attività molto complessa. E poiché la libreria media di qualsiasi organizzazione continua ad aumentare di volume, è necessario un sistema robusto ed efficace per gestirla.

 

PAM

Un sistema PAM o Production Asset Management è progettato per il flusso di lavoro di produzione, spesso nella produzione di media digitali come film, videogiochi, programmi televisivi e animazioni. Questi sistemi si concentrano principalmente su movimenti “rapidi” e “regolari” delle risorse coinvolte in vari flussi di lavoro con controllo e revisione. Qui i contenuti cambiano spesso perché sono tante le modifiche che vengono apportate e molte volte.

Se è necessario un sistema per catalogare i file che si ha spesso bisogno di modifiche ed è anche necessario mantenere più revisioni, allora è indispensabile un PAM.

 

MAM

Un sistema MAM o Media Asset Management è un sottoinsieme di un DAM, focalizzato principalmente sull'archiviazione dei file multimediali.

Questi sistemi sono progettati da zero per far fronte in modo completo ai rigori tipici dei file multimediali di grandi dimensioni, in particolare per quanto riguarda i video.

É indispensabile utilizzare un MAM (anziché un PAM) quando dobbiamo archiviare qualsiasi file multimediale, inclusi file di altissima qualità, in modo sicuro, per una conservazione a lungo termine.

 

Molte organizzazioni hanno compreso da poco la consapevolezza che vi è una crescente necessità di archiviare e catalogare un numero crescente di file video e altri file multimediali in un sistema che abbia la capacità e la potenza di elaborazione adeguata, che tipicamente mette in crisi il classico sistema DAM di base.

Basti pensare che solo un minuto di video da un iPhone occupa circa 80 MB di spazio su disco.

Una riunione aziendale di 30 minuti a quella qualità occupa 2,4 GB e se si lavora in uno spazio multimediale ci si trova a registrare a 50 Mbps, dove un video di un'ora richiede oltre 20 GB di spazio!

 

Quali sono i vantaggi di un Media Asset Management?

I sistemi di gestione delle risorse multimediali sono costruiti da zero.

Per questo offrono la capacità e la potenza di elaborazione necessarie per unificare la catena di contenuti tra sistemi multipli e diversi.

 

Il sistema Imagen -come Imagen stessa propone- è un'ottima soluzione a questo problema.

È progettato per l'archiviazione sicura e a lungo termine di file multimediali. Non è progettato per un ambiente tipico con flusso di lavoro di produzione, ma dopo aver sudato per ore per creare il prodotto finito, possiamo conservarlo in tutta sicurezza per il futuro.

 

Un sistema MAM dovrebbe consentire di archiviare una moltitudine di diversi tipi e formati di media e renderli tutti facilmente ricercabili con una altrettanto facile revisione e recupero.

 

Imagen fa proprio questo. Non è necessario installare alcun software per gli utenti, è sufficiente accedere tramite un browser Web, cercare il contenuto e quindi, con le giuste autorizzazioni, è possibile scaricare il contenuto dal sistema.

Tutte le rappresentazioni e le anteprime vengono create automaticamente e fornite al browser in modo compatibile con HTML5, così è possibile persino usare uno smartphone.

 

La piattaforma consente una gestione totale del video a partire dallo storage. Tipicamente questo viene gestito con tutti i contenuti archiviati fisicamente nei locali aziendali, in zone polverose con backup manuali dei server; oppure potrebbe essere sepolto su dischi rigidi personali e USB dimenticati da tempo.

Una gestione più moderna prevede invece che tutti i file multimediali, siano archiviati in modo sicuro nel cloud.

Imagen offre una soluzione di archiviazione scalabile, che conserva i contenuti per il futuro, basata su un facile accesso, ugualmente facile da controllare.

L'idea è quella di poter dormire tranquilli grazie alle funzionalità di sicurezza avanzate, tra cui collegamenti in scadenza, filigrana, download sicuri e blocco GEO-IP.

Sono previsti set di autorizzazioni per esser certi che solo le persone giuste possano visualizzare e scaricare i file multimediali di cui hanno i permessi.

In fase di ricerca di file specifici spesso ci si perde tra la disparità di risorse.

E se queste non sono facilmente accessibili alle persone che ne hanno bisogno, è spesso necessario ricorrere a costose duplicazioni.

Una soluzione moderna deve permettere di gestire tutti i video, i contenuti multimediali e i contenuti archiviati in un unico posto, con potenti funzionalità di ricerca in grado di esplorare l'intera libreria e restituire i file necessari all'istante.

 

La performance

L'analisi delle prestazioni di ogni asset video è tipicamente e storicamente stata sottovalutata e spesso le organizzazioni investono budget significativi in video che possono essere utilizzati una volta (o mai), e quindi dimenticati. 

E probabilmente c'è poca comprensione delle prestazioni del video che archiviamo una volta fuori dal sistema. 

Ecco perché Imagen semplifica l'uso e la commercializzazione dei video, dando un'idea più precisa possibile di “chi sta facendo cosa” con i media in questione. 

Questa analitica diviene importante per il ROI e consente di mettere in campo degli approfondimenti utili a comprendere e pianificare al meglio l'utilizzo della library.

I tipici contenuti di un archivio video sono cresciuti negli anni, passando da più formati e standard. Spesso il contenuto può essere stato salvato in formati obsoleti, tra cui videocassette, showreel e DVD. 

Molto spesso trovare questo contenuto può essere quasi impossibile; figuriamoci vederlo e usarlo con i dispositivi connessi di oggi.

Nel MAM ogni contenuto è digitalizzato, disponibile in più formati e tipi di file. 

La potente funzione di ricerca consente di trovare, scaricare e utilizzare i contenuti che ci servono con facilità.

Spesso la condivisione dei file multimediali implica l'uso a pagamento di più licenze, piattaforme e applicazioni (WeTransfer, Youtube, Dropbox, Vimeo, OneDrive, etc) e può quindi diventare un incubo da mantenere e gestire. 

Invece, archiviare, gestire, distribuire e visualizzare tutto in un unico posto, compresa la consegna di file ad alta velocità è sicuramente un vantaggio di un MAM moderno che integra un servizio di consegna file avanzata.

 

Meglio con l'AI

Di grande interesse è anche la gestione ottimizzata dei processi di importazione che Imagen gestisce con la creazione automatica di metadati ricercabili.

Questi sono creati mediante una gamma di strumenti di intelligenza artificiale (AI) che sovrintendono al processo di produzione. 

I risultati sono metadati descrittivi per tutti i contenuti, tali da poter essere trovati durante le ricerche.

Il software è in grado di generare trascrizioni automatizzate mediante sintesi vocale, genera automaticamente annotazioni ricercabili da tracce audio contenute in file video o audio. 

Il discorso dell'elaborazione del testo consente di indicizzare e ricercare grandi volumi di video non catalogati utilizzando frasi naturali o specifiche.

Trascrizioni automatizzate, chiamate “Speech to text” ossia dal parlato al testo, possono essere generate per moltissime lingue tra cui inglese, spagnolo, cinese semplificato, francese, tedesco, italiano, e molte altre ancora.

Il software individua ed evidenzia i volti nelle immagini, volti pronti per essere taggati dagli amministratori, in modo che gli individui che ci servono possano essere trovati durante le ricerche.

###

https://imagen.io/

 

PressPool

PressPool Abroad

PressPool Abroad

OUR MAIN COURSES (FOR INTERNATIONAL CUSTOMERS): PressPool Press office "main courses" (for international customers) are: * Creating press releases and case studies on target * Create and populate international websites * Web videos, pure...

PressPool Abroad

PressPool Abroad

OUR MAIN COURSES (FOR INTERNATIONAL CUSTOMERS): PressPool Press office "main courses" (for international customers) are: * Creating press releases and case studies on target * Create and populate international websites * Web videos, pure...

  PressPool p.iva 03912510967