 PressPool ufficio stampa digitale

Matrici per routing su base IP nella produzione video

Nella continua ricerca di soluzioni che possano abbassare i costi e migliorare l'efficienza dei sistemi broadcast, soprattutto nella produzione Live, stiamo assistendo ad un lento passaggio dalla tecnologia tradizionale HD-SDI alla tecnologia innovativa su IP.

 

Siamo già ad una seconda generazione di apparati IP e le nuove matrici per routing con segnali di questo tipo -che sono il vero cuore di un sistema produttivo video- vantano oggi processi di segnale più sofisticati e sono quindi grado di favorire applicazioni più ampie.
I discorsi collegati sono di sincronizzazione, di gestione di rete e di sicurezza.
L'idea di fondo è incorporare nuove tecnologie in altre esistenti per un ambiente di produzione ottimizzato e per ora misto. Poi è necessario mantenere il flusso di lavoro esistente e l'interoperabilità nell'interconnessione tra prodotti e sistemi.
L'adozione delle tecnologie su base IP ha in potenziale numerosi benefici se le pratiche precedenti vengono conservate.
Nel live e la produzione IP, differenti tipi di cavi sono in uso oggi per video, audio e controlli; l'impiego di strutture video e IT assieme, in ambito file based, obbliga ancora ad affrontare i costi del cablaggio misto che sono elevati.
Le nuove matrici AV su IP, invece integrano tutti i segnali in modo da poter impiegare tecnologie di tipo standard su base IT. Si tratta di utilizzare apparati comuni e non costosi (detti Off-The-Shelf), della possibilità di evolvere i sistemi in parallelo con l'evoluzione delle tecnologie, ridurre i costi e le dimensioni totali dei sistemi, e aumentare l'agilità nella scalabilità del workflow.
In questa direzione vi è la possibilità di gestire in modo omogeneo differenti operazioni, come AV file based, dati controllo, gestire in modo agnostico una moltitudine di formati esistenti e futuri, e facilitare la creazione di sistemi AV su IP che possiamo espandere in qualsiasi punto, all'interno dell'architettura.
E non solo, esiste la possibilità di accedere con ubiquità al sistema, ossia da diversi luoghi, e fare impiego di apparati in modo indipendente dalla location geografica e anche da chi le usa, e non ultimo, analizzare le informazioni su rete in tempo reale.

Produrre da remoto
Un'applicazione incredibile di questa tecnologia è la produzione da postazioni remote.
In un ambiente di produzione remota è importante capire che solo una porzione minima di apparati di acquisizione e di personale si rende necessaria sul luogo dove si svolge l'evento. Tutto il processing può avvenire nel centro broadcast così che il progetto diviene sensibilmente meno costoso, pur mantenendo indispensabili caratteri di bidirezionalità, basa latenza, e comunicazione tra i due end point ad alta qualità.
Un veicolo per produzione mobile di tipo tradizionale se cablato in HD-SDI sopporta costi superiori, deve fare i conti con lo spazio e il peso.
Nel caso di segnali UHD il discorso peggiora, dato che il segnale 4K richiede diversi cavi 3G HD-SDI. Il passaggio al cablaggio IP diventa drammaticamente più semplice ed economico, dato che basta una singola interconnessione in fibra.
Un sistema di produzione IP consiste in un software di gestione della rete, un'aggregazione di switch IP per impieghi generici, una serie di apparati AV che necessitano di una interfaccia AV-over-IP, un convertitore SDI-IP per apparati esistenti in SDI.

Nel diagramma il flusso di lavoro moderno basato sul routing IP.

PressPool

Progetto

Progetto

- Virtual Press Office - Ufficio Stampa - Abbiamo realizzato questa Sala Stampa Virtuale per: * fornire alle aziende i supporti comunicativi essenziali alla crescita corporate,* dare una maggiore visibilità ad alcuni...

PressPool Abroad

PressPool Abroad

OUR MAIN COURSES (FOR INTERNATIONAL CUSTOMERS): PressPool Press office "main courses" (for international customers) are: * Creating press releases and case studies on target * Create and populate international websites * Web videos, pure...

Adsense XP

  PressPool p.iva 03912510967