 PressPool ufficio stampa digitale

Articoli

“Li vedi solo se ti dico che ci sono”

(articolo in pubblicazione su MIllecanali, tutti i diritti riservati)
Nuova distribuzione per Exhibo: i diffusori Italianissimi K-Array per il mondo TV.   La prima domanda - retorica - che ci siamo posti subito è: “ma il mondo aveva davvero bisogno di altri sistemi di Line-Array?”   E la seconda, ancora più “cattivella”: Exhibo Spa, distributore italiano di prodotti audio professionale attivo dal 1958, sicuramente tra i più noti - se non il più noto in assoluto – perché mai ha deciso di acquisire la distribuzione di questo marchio non conosciutissimo, visto che ha già altre case di diffusori per di più affiancate a brand indescrivibili per fama mondiale, come Sennheiser, Neuman, Teac, e molti altri?

A questa e molte altre domande hanno risposto direttamente Graziano Somaschini, Responsabile della divisione professionale di Exhibo ed Edoardo Ravelli - Product Manager della medesima azienda, incaricato proprio di seguire questi prodotti - in un apposito incontro con la stampa, clienti, forze di vendita ed entusiasti, tenuto nella apposita sala demo in seno alla recente sede di Exhibo a Vedano al Lambro, Milano.

La prima risposta è giunta subito, in quanto K-Array propone al mercato diverse linee distinte di prodotti per il sound reinforcement, tutte utilizzabili in configurazioni line array, che hanno però un proprio stile e una “personalità” inconfondibile.

Poi, una sola linea è quella espressamente dedicata alle grandi potenze e impieghi soprattutto all'aperto, mentre le altre sono dedicate ad applicazioni “multi purpose” per il sound reinforcement e sono perfette anche in diversi ambiti tra cui il broadcast.

 

Presentiamo K-Array

L'azienda italiana, proprietaria del marchio K-Array si chiama HP Sound Equipment, con sede a San Piero a Sieve, Firenze, ha alle spalle una grande esperienza di una ventina d'anni sul campo, derivata prima da attività dirette di service e poi come “sezione dedicata” alla ricerca e sviluppo per molte aziende anche assai note in area “amplificazione e musicale” in genere.

I due principali soci, Alessandro Tatini Sviluppo Progetti, Massimo Ferrati, Presidente, hanno visto premiati i propri investimenti nei prodotti K-Array data la recente e grande espansione all'estero.

Il notevole successo estero è dovuto -oltre alla bontà dei prodotti- all'alleanza strategica coi distributori mondiali di Sennheiser.

Vista l'impossibilità “fisica” a dedicarsi con adeguata attenzione anche al mercato italiano, hanno deciso di appoggiarsi - dal primo febbraio 2009 - alle capaci attenzioni di Exhibo che, tra l'altro, è il distributore di Sennheiser dal 1958.

 

I prodotti

In effetti, tornando ai prodotti, dobbiamo fare almeno due considerazioni.

Prima di tutto sono tecnicamente e filosoficamente molto diversi da tutto il resto che il mercato propone. Sono molto più piccoli nelle dimensioni, solo 16 cm di spessore (per le linee KH), il peso è molto contenuto a tutto vantaggio del trasporto, della messa in opera e della flessibilità dei sistemi che possiamo creare.

La pressione sonora e la qualità della riproduzione non fa rimpiangere prodotti concorrenti anche molto più costosi e sicuramente più noti.

I sistemi più grandi sono dedicati alla sonorizzazione di grandi eventi in esterno su “gittate” molto lunghe e non tanto in interni, anche se, per esempio, in Francia, sono già stati utilizzati anche in teatro per alcune trasmissioni tv.

I restanti prodotti K-Array invece ricoprono un interesse ancora più diretto del settore broadcast e quindi per i lettori di Millecanali: sono soprattutto le serie Vyper, Kobra e Redline, molto utilizzate dagli installatori e dai service, quindi anche quelli che lavorano in ambito televisivo negli spettacoli (come Sanremo appena andato in onda).

 

Alcuni “passaggi” in Tv

In effetti ecco alcuni dei programmi tv che hanno o stanno utilizzando prodotti K-Array:

“Chi vuol essere milionario” su Canale 5, “I raccomandati” della RAI, “X-factor” di RAI, Miss Italia, di RAI, Lo zecchino d'oro e molti altri all'estero.

Ingegnerizzazione ed esperienza si sentono: i risultati si apprezzano a diversi livelli, a cominciare dalla versatilità nell'accoppiamento tra i vari diffusori - forse unica sul mercato - che permette di orientarli in 3D per tarare la copertura sulla distanza e l'angolatura.

Ciò consente di realizzare la stessa pressione acustica esattamente sulle aree necessarie, sfruttando installazioni in cluster con angoli di distribuzione diversi e controllare in modo molto preciso il fascio di copertura.

Poi, parliamo anche del peso, dato che si tratta di modelli da sospendere al grigliato di uno studio tv, a parete o comunque da occultare, quindi il peso e le dimensioni devono essere sempre molto contenute, come il profilo estetico, al punto da permetterne un inserimento assai poco invasivo in ambiente, per la gioia di architetti e sound designer.

La perfetta controllabilità del diagramma di copertura permette di impiegare l'esatto numero di diffusori così da operare risparmi di scala e ottenere risultati molo adeguati ad ogni situazione.

I prodotti K-Array sono quindi ottimi sul palco degli spettacoli televisivi, nei concerti di medio piccole dimensioni, sui leggii dei presentatori tv, nelle convention, nei luoghi di culto, nelle sale stampa e comunque ovunque garantiscono sempre allestimenti molto “puliti” e ordinati.

Vediamo di seguito alcuni dettagli tecnici utili per scegliere quali modelli adottare.

 

Serie Kobra

Sono diffusori acustici in configurazione a colonna, precisamente due modelli, KK50 da 150 watt, di dimensioni minime, 50 cm di lunghezza per soli 7 cm (!) di larghezza, e il modello KK200 da 600 watt che misura 200 cm. I campi applicativi consigliati sono molteplici, dalle installazioni fisse ai service, sono ideali anche per l’amplificazione di programmi musicali, in luoghi chiusi o all’aperto.

É naturalmente previsto il Subwoofer, siglato KKS50 che restituisce 300 watt nominali e 600 watt massimi sulle frequenze basse da 65 a 300 Hz, incorpora 4 driver da 4” a lunga escursione e dimostra dimensioni estremamente ridotte per una facile collocazione discreta in ogni ambiente.

 

Tornado

Il KT20 Tornado è un minuscolo diffusore acustico quasi cilindrico compatto (6,4 cm diametro x 9,3 cm di profondità), a sorgente puntiforme, che prevede un driver da 2" al neodimio e bobina da 0,75". Riesce a gestire 10 W continui e 30 W di potenza massima ed è abbinabile al sub appena descritto KKS 50. davvero “a scomparsa” in scena.

 

I finali K-A

K-Array propone anche tre modelli di amplificatori finali stand alone in classe B switching, controllabili da remoto (via RS-485 e software di gestione dedicato), molto leggeri, compatti con DSP a bordo, adatti amplificare direttamente i vari diffusori passivi K-Array. Sono installabili a rack (altezza 2U rack, larghezza ½ U rack) grazie a staffe già previste, sono leggeri e potenti (tre modelli due canali da 390 a 540 e 1500 W continui per canale più un modello 4 canali da 390W continui), di elevatissima efficienza, comprendono limitatori ottici e protezione elettronica.

I preset dei DSP (di fabbrica) ottimizzano la risposta dei vari sistemi e prevedono attuazione e commutazione sul pannello frontale.

 

KV 50 Vyper

E' un diffusore a colonna multi driver di soli 50 cm di lunghezza, largo 3,6 (!) che la casa madre definisce “Elemento 3D Line Array”, proprio per la possibilità di usarlo in tale configurazione, ultra-piatto, in grado di produrre 150 watt e integra al suo interno 8 driver da 1” al neodimio a lunga escursione con bobina da 0,75”; anche qui è utilizzabile in configurazione con uno o più sub. Da sottolineare l'impedenza da 64 a 16 Ohm selezionabile che consente configurazioni multiple.

Guardando un programma in tv non ci accorgiamo nemmeno della presenza delle Vyper se qualcuno non ci dice che ci sono!

 

Quelli amplificati

I prodotti visti fin qui (Tornado, Kobra, Vyper) sono tutti passivi e pilotati dagli amplificatori della serie KA però esistono a catalogo altre linee (non riusciamo ad analizzarle tutte qui). Tra queste, la Serie Redline è nata soprattutto per impieghi nel musicale dove sia necessario allestire un ascolto in pochi minuti, e soprattutto contenere le dimensioni e i pesi in fase di trasporto. I due modelli Redline sono diffusori a colonna completi di base-sub (ampli e DSP interni) e sistema di montaggio rapidissimo e integrato a stativo, il KR100S e KS200 rispettivamente 17,5 kg e 29 kg di peso, con rapporto prestazioni/dimensioni all'altezza delle altre famiglie K-Array.

Sullo schema del fronte d'onda di emissione del line array restituiscono pressioni acustiche di SPL di 124 dB continui, e 127 dB rispettivamente.

 

I sistemi Line array KH4

Sebbene quasi tutti i diffusori K-Array siano utilizzabili in configurazione line array, quelli espressamente nati per i grandi eventi sono ultrapiatti, attivi con DSP interni comandabili in distanza, e siglati KH4 - i satelliti – e KS4 – i sub. I satelliti reggono 4000 W continui e 5700 W massimi e vantano un ottimo raggio di copertura orizzontale di 120° (in verticale regolabile da 7° a 37°). Il sub, anch'esso amplificato, fornisce 4000 W continui e 6000 massimi e anche qui si celano 8 driver da 10” in neodimio. Questi sistemi possono lavorare appesi e anche a pavimento e vantano un rapporto peso/potenza unico sul mercato.

Un altro diffusore attivo di questa linea è siglato KH15 ed è in configurazione ultrapiatta , utilizzabile con uno stativo (e apposito foro). Anche qui viene ripreso il cliché della grande resa nel sound reinforcement pur con dimensioni molto contenute, 56x25 cm, e minima profondità di soli 16 cm come tutti questi line array.



commento alle foto

Dimensioni estremamente ridotte, facile collocazione in ogni ambiente e completa dotazione di accessori per fissaggio dove serve, in tv, come nei grandi eventi. Sono i prodotti della fiorentina K-Array distribuiti da Exhibo Spa dal 1 Febbraio 2009.

 

commento alle foto

I diffusori K-Array sul palco del programma RAI Il set di X-Factor a riprova delle doti televisive e non invasive, per di più garantiscono una perfetta “controllabilità” dell'emissione sonora.

 

commento alle foto

Le filiali internazionali di Sennheiser sono alcuni dei distributori mondiali del marchio italiano K-Array. In Italia ci pensa Exhibo Spa a curare la meritata “popolarità” questi interessanti e peculiari prodotti per il sound reinforcement che sono ideali anche in area tv broadcast.

 

commento alle foto
Decisamente poco visibili e di assoluta qualità i diffusori K-Array operano secondo i principi dei line array così da sposare perfettamente qualsiasi situazione di sound reinforcement.

 


PressPool

PressPool Abroad

PressPool Abroad

OUR MAIN COURSES (FOR INTERNATIONAL CUSTOMERS): PressPool Press office "main courses" (for international customers) are: * Creating press releases and case studies on target * Create and populate international websites * Web videos, pure...

Adsense XP

  PressPool p.iva 03912510967